Metti una nottata molto fredda, un bicchiere di acqua e soda con all’interno un bastoncino per mescolare il tutto e la sbadataggine di un ragazzino. Ecco, così nacque il ghiacciolo. Quello che oggi si declina in svariatissimi gusti, dal lime alla cola, e che rappresenta l’arrivo dell’estate e dell’afa, nacque nel lontano 1905 per errore. L’undicenne americano Frank Epperson dimenticò sul davanzale della finestra il suo bicchiere di acqua e soda e la mattina dopo trovò al suo posto un bel ghiacciolo. L’invenzione entrò in commercio nel 1923.

Ma dopo il nostro breve excursus storico vediamo come preparare degli ottimi ghiaccioli fatti in casa al gusto di yogurt e fragole:

INGREDIENTI
Per 6 ghiaccioli:
– 300 gr di yogurt bianco, possibilmente alla greca
– 250 gr di fragole
– 6 cucchiai di sciroppo di zucchero di canna (oppure di zucchero semolato)
– stampo per ghiaccioli e bastoncini di legno per gelati
Procedimento :
Lavare e asciugare le fragole, tagliarle a metà e metterle in un frullatore o in un’insalatiera. Frullarle grossolanamente, non è necessario ottenere una purea liscia (va bene che restino dei pezzetti di fragole). Aggiungere lo zucchero o lo sciroppo di zucchero e mescolare, unire quindi lo yogurt. Amalgamare il tutto.
Ottenuto il composto ben mescolato, riempire gli stampi per ghiaccioli lasciando mezzo centimetro libero: il composto aumenterà di volume quando si solidificherà nel congelatore.
Mettere lo stampo nel congelatore per 30 minuti, finché il composto dei ghiaccioli comincerà a solidificarsi.
Trascorsi i 30 minuti, togliere i ghiaccioli dal freezer ed inserire in ognuno un bastoncino di legno da gelato. Rimettere poi lo stampo nel congelatore.
Lasciare ghiacciare per 4-6 ore finché i ghiaccioli saranno perfettamente solidificati.
Quando pronti, per toglierli dallo stampo mettere la base di quest’ultimo a mollo per 1 minuto in un recipiente pieno di acqua calda.
I nostri ghiaccioli sono pronti per un fresco spuntino fatto in casa.

 

 

 

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata