A cura di Danilo Paonessa (Personal trainer e wellness coach)

Chi di noi maschietti non si è mai fatto questa domanda? I muscoli dell’addome sono composti da diverse parti:

OBLIQUI

TRASVERSI

RETTO ADDOMINALE

Quello che noi definiamo “tartaruga” non è altro che il retto addominale, che appare in questo modo perché diviso a strati da tessuto connettivo. Quello che non sappiamo sul retto addominale è che rappresenta un singolo muscolo, e non è quindi divisibile in “alto e basso”. Quando sentiamo il dolore nella parte più alta o in quella più bassa non è altro che il tempo di contrazione diversa che avviene in specifici esercizi e affatica più la parte bassa o viceversa, ma il retto addominale si contrae comunque nella sua interezza. Il segreto per allenarlo in singole porzioni non esiste, ma esiste l’allenamento globale che va a stimolare gli addominali in tutte le loro componenti, dagli obliqui e trasversi fino a passare al retto addominale. La zona addominale contiene più grassi del resto del corpo perché serve come riserva nei periodi di scarsità di cibo, ed ecco spiegato il motivo perché risulta cosi difficile togliere il grasso superfluo proprio li.

Il fattore principale che sta dietro la fuoriuscita dei nostri addominali non è solo l’allenamento, ma soprattutto la dieta! La nostra tartaruga diventa visibile solamente quando la nostra percentuale di grasso scende a dei livelli cosi bassi da permettere la chiara visione dei nostri bene amati quadratini. Come consiglio per quanto riguarda gli esercizi, vi raccomando di lavorare in modo completo, evitando movimenti specifici e localizzati. Ci sono atleti in discipline come il CrossFit che utilizzano pochi esercizi per gli addominali eppure hanno le tartarughe più visibili in circolazione. Questo sta a testimoniare che l’addome deve essere allenato come un qualsiasi altro muscolo, senza isolarlo troppo, e per enfatizzarlo esteticamente dovremmo concentrarci sulle componenti della nostra alimentazione evitando i picchi glicemici di certi alimenti. La glicemia alta porta sempre ad un accumulo di grasso nella zona addominale.

Esercizi:

Tra gli esercizi consigliati e più semplici da svolgere ci sono comunque i sit up e plank frontali e laterali. Per cominciare potete fare 4 serie da 15/20 rieptizioni di sit up, 2 serie di 30 secondi in tenuta plank frontale con 2 serie di 30 secondi di tenuta plank laterale. Quindi da domani non concentrarti sul fare duemila crunch affaticando il collo, ma cerca di sviluppare un allenamento che utilizzi movimenti ampi che coinvolgano più articolazioni, cosi da aumentare il consumo calorico e la quantità della tua massa magra, che mangerà il grasso in eccesso!

Scrivi

La tua email non sarà pubblicata